mercoledì 9 maggio 2018

Opera.it

Quest’anno le classi 3D e 3U sono state coinvolte nel progetto "Opera.it" seguiti dalla professoressa Beatrice Antonello.
Durante questi incontri Davide, il regista, ha illustrato quali sono le fasi dell’opera lirica e la struttura dello spettacolo; inoltre ha informato i ragazzi che durante lo spettacolo, che si sarebbe tenuto il 9 Aprile, avrebbero dovuto essere sia attori sia spettatori.
Questa notizia del tutto inaspettata li ha spiazzati, ma si sono ricomposti in fretta e messi subito al lavoro.

Le lezioni si sono suddivise così: nella prima parte Davide ha spiegato quanto sia importante occupare tutto lo spazio del palco, stando molto attenti a non lasciare vuoti; per farlo, ha consigliato di utilizzare la vista periferica che permette di osservare ciò che è intorno a noi a 180°. Le classi hanno dovuto esercitarsi sulle differenti posture da adottare mentre si è in scena: schiena dritta, braccia lungo i fianchi, passo moderato. Nella seconda parte, invece, è stato necessario applicare tutto quello acquisito in precedenza a ritmo di musica; provando piccole scene che poi avrebbero composto lo spettacolo.

Il grande giorno è arrivato presto e, vestiti tutti da gala, i nostri ragazzi hanno preso il treno per Milano per arrivare al teatro Parenti.
Anche se l’accoglienza è stata molto calorosa e le spiegazioni sullo svolgimento dell’opera molto puntuali, l’ansia è man mano salita nei nostri giovani attori… ed a un tratto si sono ritrovati in scena di fronte ad un pubblico di 400 persone per dare inizio al Carmen show!
Ma cos’è il Carmen Show?  E' una storia di amore e libertà. Tutti i personaggi principali della vicenda sono innamorati di qualcuno, ma proprio l'amore sarà la causa del tragico finale.
La protagonista è Carmen, una gitana: ella vuole essere libera di amare chi vuole, non ha un carattere romantico: è passionale e istintiva.
Josè è colui che deve fare rispettare le regole e la legge, per questo non riesce ad accettare che Carmen si possa allontanare da lui.
L'opera è ambientata nel Circo di Siviglia ed ecco allora che la vicenda è letta come un grande show circense dove Carmen è la star.
Fondamentale importanza ha Escamillo che, pur essendo innamorato di Carmen, comprende le sue decisioni e la lascia libera.

Durante lo spettacolo l’ansia si è tramutata in emozione: poter ascoltare ed essere così vicini ai cantanti è un’esperienza più unica che rara, soprattutto per dei ragazzi così giovani.

Alla fine dello spettacolo ci sono stati complimenti reciproci tra i ragazzi del Sereni e gli attori e, dopo un unico grande inchino, il sipario è calato e si sono ritrovati tutti dietro le quinte. Dopo aver ringraziato Davide e tutte le persone che hanno collaborato per la riuscita dello spettacolo, hanno preso il pullman diretti verso Piazza Duomo.

Isabella Parodi e Marta Bruno (3D)