mercoledì 24 gennaio 2018

Un museo tutto da scoprire

Nella giornata del 20 dicembre dell’anno scorso noi quintine della U ci siamo recate a Milano a visitare il museo del Novecento, accompagnate dai nostri cari prof. Fazio e Scolozzi.

Il museo fin dall’inizio ha mostrato la sua particolarità , la sua ubicazione è rilevante, affianco al Duomo, le sue vetrate si proiettano infatti sull’elegante galleria ottocentesca. Anche la struttura risulta interessante, costituita da rampe e scale mobili fino ad arrivare all’installazione neon di Fontana sul soffitto all’ultimo piano.


Il museo è sperimentazione, tutto può essere arte e l’arte suscita emozioni. Per Chiara D. l’arte di “Attesa” di Fontana, è emozione che va interpretata come il Novecento stesso.

"Attesa" di Fontana

Jessica G. invece è rimasta colpita dai quadri di Boccioni e dal cubismo di Picasso. Alice P. fa notare come anche l’ambiente diventi arte, è rimasta infatti colpita dall’ultima parte del museo riguardante la cinetica.


Il museo mostra quindi la rottura degli schemi tradizionali (Kandisnky) tipici del Novecento, quando l’arte diventó merce a causa di una società disgregata, ma caratterizzata da progresso e scienza.

 Alessia Luttosi e Melissa Matarazzo (5U)