venerdì 5 maggio 2017

Visita d’istruzione per le classi 2B e 2BL

Quest’anno le classi 2B e 2BL del Liceo "Sereni" hanno avuto la grande opportunità di partecipare
alla visita d’istruzione delle città di Ravenna, Ferrara, Comacchio e del delta del Po dal 3 al 5 aprile; tre giorni molto interessanti dal punto di vista culturale e che hanno ottenuto molta attenzione negli alunni, grazie anche alle guide, veramente capaci di farci apprezzare la bellezza e la storia dei monumenti visitati. Inizialmente, abbiamo visitato quella che è stata una delle capitali dell’Impero Romano d’Occidente, Ravenna, e le sue basiliche, a partire da Sant’Apollinare in Classe e Nuovo, passando per San Vitale, il mausoleo di Galla Placidia, il Battistero di Teodorico, il Battistero Neoniano e infine la tomba di Dante e piazza del popolo. Questa città ci ha colpito molto sia grazie all’ottima guida, che ci ha spiegato meglio ciò che già stavamo studiando, in quanto argomento in programma: la peculiarità di Ravenna è infatti quella di avere delle strutture architettoniche spoglie e molto sempici all’esterno, ma che nascondono un tesoro al loro interno, simbolo della salvezza divina, che si oppone al peccato del mondo.
Gli interni in particolare sono decorati da mosaici variopinti, dai colori vivaci, per i quali Ravenna è famosa in tutto il mondo, i cui tasselli di pasta vitrea si alternano a quelli dorati, che conferiscono ancora più luminosità e ieraticità. Un’altra cosa che abbiamo notato e che ci ha fatto riflettere è che la maggior parte degli abitanti circolava in bicicletta; un’ottima abitudine, volta a diminuire l’inquinamento ambientale, tanto che anche le vie cittadine sono costruite con mattonelle di due colori, a indicare proprio il passaggio pedonale e quello ciclabile; inoltre, per ricordarci che siamo nella città dei mosaici, sono state fissate ai muri della targhe toponomastiche in mosaico, davvero originali e ognuna diversa dall’altra. Nonostante il tempo non ci sia stato favorevole negli altri due giorni,
abbiamo gradito anche la visita di Comacchio, cittadina costruita su canali d’acqua, che si gettano nel Po, l’Abbazia di Pomposa, con anche gli antichi affreschi al suo interno, il delta del Po, che grazie alla spiegazione della guida si è rivelato un’ampia riserva naturale di uccelli e molluschi, l’isolotto dell’amore fino al mare e infine Ferrara, che con il suo Palazzo dei Diamanti e con il Castello degli Estensi ci ha lasciato un ottimo ricordo di questa visita d’istruzione. A nome di entrambe le classi, vogliamo ringraziare gli accompagnatori, prof.ssa Frosina, Prof.ssa Broggi e prof. Pedercini, che l’hanno resa interessante dal punto di vista culturale ma anche estremamente piacevole; speriamo inoltre di poter ripetere quest’esperienza anche l’anno prossimo, in quanto pensiamo che,
oltre ad essere importante dal punto di vista formativo, in quanto arricchisce molto il nostro bagaglio culturale, sia anche un’occasione utile per stringere rapporti tra noi studenti e per non farci dimenticare che siamo delle classi e, in quanto tali, è opportuno che ci siano collaborazione e rispetto reciproco.

Chiara Oddone e Martina Ceraudo (2B)