venerdì 10 febbraio 2017

"Gli Armeni hanno vissuto, vivono e vivranno"

Venerdì scorso, il 3 febbraio 2017, le classi quarte e quinte del nostro istituto si sono recate al Teatro Sociale di Luino per partecipare alla conferenza sulla storia e la cultura armena, presentate dal professor Aldo Ferrari, docente presso l'Università "Ca' Foscari" di Venezia..
Il professor Ferrari ha introdotto il discorso facendo un excursus sulla cultura armena, evidenziandone sia l'alfabeto innovativo, che diede vita ad una vasta letteratura, sia il fascino dell'architettura armena, che caratterizza alcune chiese presenti tuttora nell'ex Armenia (attuale Turchia) e in Italia.
Dopo un'interessante introduzione, il discorso si ha inevitabilmente riguardato il tragico fatto accaduto durante la Prima Guerra Mondiale: il genocidio armeno.
Questa tragedia è avvenuta, come ha spiegato esaustivamente il relatore, per mano dei Giovani Turchi, i quali tuttora non riconoscono di esserne stati gli artefici.
Fu così che nel 1915 avvenne l'inverosimile: 2 milioni di armeni vennero uccisi. Gli uomini vennero fucilati o morivano di stenti nei campi di lavoro forzato, mentre le donne, i bambini e gli anziani morivano di fame e di sete lungo una deportazione priva di meta.
Sono indicibili le sofferenze che ha dovuto subire questa civiltà.
Noi alunni, grazie a questo incontro e alla esaustiva spiegazione del professor Ferrari, ci rendiamo conto quanto sia importante ricordare questo tragico genocidio, di cui purtroppo non si parla abbastanza.

Preti Veronica e Menotti Simona (VD)