venerdì 21 ottobre 2016

Marco Travaglio a Luino


Martedì 4 ottobre è stato messo in scena, al teatro Sociale di Luino, lo spettacolo “Perché No”, a cura di Marco Travaglio, riguardante il referendum costituzionale del 4 dicembre.

Ovviamente, noi della redazione non ci saremmo mai fatti sfuggire un evento come questo: abbiamo quindi raccolto le impressioni di uno spettatore.

• Come pensi sia stato trattato l'argomento del referendum costituzionale?

Penso sia stato trattato in modo originale: Travaglio ha fatto leva in particolar modo sulle contraddizioni interne alla campagna referendaria del <<sì>> utilizzando forti dosi di ironia; questo aspetto ha fatto sì che uno spettacolo, in sé piuttosto lungo, potesse risultare gradevole.

• Il modo di esprimersi di Marco Travaglio durante lo spettacolo è stato accattivante come in televisione?

Sembrava molto a suo agio, dato che non è nuovo al palcoscenico, ed è così riuscito a mantenere il pubblico attento per tutta la durata dello spettacolo.

• Considerazioni personali?

E' stato un evento che spero si ripeterà, in quanto, a mio avviso, ha portato una “ventata di aria fresca” in un ambiente culturale come quello luinese. Indipendentemente dallo schieramento, per un ragazzo della nostra età è stato importante ricevere informazioni su un argomento di grande attualità.


Giulia Cuomo 3A