mercoledì 30 marzo 2016

Economia al Liceo

Davvero una bella esperienza quella vissuta dagli alunni delle classi quarte e quinte del nostro istituto che, giovedì 4 marzo, hanno assistito alla 'lectio magistralis' tenuta dal dott. Giorgio La Malfa presso il Teatro Sociale di Luino.
Durante l'incontro, organizzato dagli 'Amici del Liceo', il già professore e ministro ha toccato vari temi riguardanti l'ambito ecomomico-politico, con particolare attenzione alla situazione attuale in Italia e al suo rapporto con l'Europa.
Dopo aver presentato tramite un grafico i concetti base di economia, quali domanda ed offerta, l'attenzione si è spostata sul Capitalismo e i suoi risvolti all'interno della società, facendo riferimenti a pensieri di alcuni economisti quali Keynes, Smith, Marx, Maltus e Ricardo; sono infatti diversi i risvolti negativi del Capitalismo, come la disoccupazione e la differenza abissale di reddito tra operatori della stessa azienda: un top manager guadagna fino a 100 volte, rispetto ad un lavoratore comune della sua ditta. Perché produce 100 volte di più?
Da qui il professore si chiede quale tra le due soluzioni, Capitalismo e Comunismo, figlie di due ideologie opposte, sia la migliore per far fronte a questi problemi: intervenire o accettare la situazione? Secondo La Malfa bisogna intervenire in economia, malgrado essa sia priva di certezze, essendo basata su dati storici e non scientifici. 
Pur non essendo l'economia studiata al liceo, tranne che nel biennio delle Scienze Umane, abbiamo trovato l'incontro davvero interessante e proporrei, perché no, di introdurla come materia dello scientifico.

Alessio Castorino e Cecilia Gatta (5A)