mercoledì 14 marzo 2018

L'Italia in Francia

Francesca, Miriam, Lisa e Marta, studentesse di 4ALF, ci hanno raccontato la loro esperienza in Francia; si è trattato di uno scambio culturale tra il nostro liceo e una scuola di Lione, che ha lasciato loro molto più di un mero ma comunque importante miglioramento nella lingua!

Intervistate al ritorno al liceo, ci hanno sorpreso con le loro risposte: l’Italia, durante lo scambio, non mancava a nessuna! “Anche se siamo state lì un mese, che non è poco, saremmo volute restare ancora di più” concordano tutte. Durante la permanenza a Lione, le ragazze hanno avuto la possibilità di studiare, acquisire molte più competenze linguistiche, entrare a contatto diretto con la vita e le tradizioni francesi e visitare le città vicine.
Abbiamo chiesto loro come si sono trovate con le rispettive famiglie e Lisa ci dice: “Abbiamo instaurato un buon rapporto sin dall'inizio; la mia famiglia era socievole, gentile e anche molto disponibile. Se avevo difficoltà nella comprensione ripetevano, o comunque, parlavano più lentamente e ciò mi ha aiutato molto e mi ha fatto sentire a casa.”
Francesca ci parla poi delle differenze che ha riscontrato nell'ambito scolastico: ”Le lezioni durano molto di più, si sta a scuola quasi tutto il giorno; l’entrata non è per tutti alle 8.00 e il lavoro a casa è minore. Il metodo d'insegnamento poi è davvero diverso: si studia tramite documenti e i ragazzi partecipano più attivamente alle lezioni.”

Cosa rimarrà loro di questa esperienza? La risposta è uguale per tutte: piacevoli ricordi e nuove amicizie.
Ci dicono inoltre che si stanno organizzando per un nuovo “mini scambio” che permetterà alle ragazze francesi di venire qui in Italia in primavera ... queste sono le conseguenze positive di esperienze come la loro: si creano dei rapporti che continuano e, talvolta, si mantengono anche per la vita. Questo ci insegnano le parole di Miriam, Lisa, Francesca e Marta: che quando c'è un incontro tra persone diverse, popoli e culture differenti, l'unica cosa che può succedere è che ognuno si arricchisca delle bellezze e delle diversità dell'altro e impari a migliorare se stesso! Perchè, ricordiamocelo, incontrare nuove persone significa conoscere nuove mentalità, ampliare il nostro pensiero e permettere agli altri di conoscere le nostre bellezze!

Quindi ringraziamo chi ha contribuito alla realizzazione di questo progetto e chi continuerà a supportare e a proporre gli scambi culturali all'estero e speriamo che sempre più alunni possano parteciparvi.

Martina Ceraudo 3B e Alessia Maselli 3AL