mercoledì 8 giugno 2016

“Giocare per divertirsi… giocare non d’azzardo.”



Questo è il titolo dello spettacolo teatrale che si è tenuto il giorno 26 Maggio 2016 al teatro Sociale di Luino; la professoressa Michela Prado si è occupata della realizzazione del progetto, aperto alle classi prime delle Scienze Umane, con la collaborazione del professor Matteo Rovera.
Lo spettacolo era indirizzato agli adolescenti e mostrava i dati disastrosi delle quote di giocatori minorenni; inoltre svelava le probabilità di vincita che, come dimostrato da matematici, sono praticamente nulle.
La rappresentazione si è aperta con la recita di monologhi di adolescenti: i monologhi trattavano diversi comportamenti e lati degli adolescenti in modo che ognuno si potesse ritrovare e sentire partecipe e coinvolto nello spettacolo, anche se non necessariamente in modo diretto.
In seguito veniva raccontata la storia di tre amici adolescenti, che erano entrati nel circolo vizioso del gioco d’azzardo e che, a causa di esso, si stavano indebitando.
Al termine dello spettacolo vi è stata la possibilità di ascoltare le storie di uomini che hanno vissuto l’esperienza della dipendenza da gioco d’azzardo e hanno espresso chiaramente il seguente messaggio: “A giocare ci perdiamo solo noi, non fate questo errore.”
Ringraziamo la scuola per averci dato la possibilità di partecipare a tale progetto e tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione.



Micciulla Rachele e Parodi Isabella (1D)